Psst...Want to see content specific to your location?

Contentsquare + Hotjar = Un mondo (migliore) di esperienze digitali

Jonathan Cherki

Settembre 1, 2021 | 4 min

Come forse avrai letto, per Contentsquare e Hotjar è stata un'estate molto piena. Dopo aver seguito per anni i nostri rispettivi percorsi nella trasformazione dell'esperienza digitale, abbiamo unito le forze per raggiungere insieme questa visione. Per entrambe le aziende è un passo enorme, che riteniamo trasformerà radicalmente la nostra capacità di aiutare le attività di tutto il mondo a fornire ai propri clienti esperienze migliori. 

Quando nuove aziende entrano nella famiglia di Contentsquare, è sempre un'emozione, ma non capita tutti i giorni che a unire le forze con noi sia un leader come Hotjar. 

La storia di Hotjar è praticamente leggenda nel mondo della tecnologia. Come altri nel settore, ho seguito con enorme interesse i primi passi di quest’azienda, vedendo con i miei occhi il modo con cui David e il suo team hanno trasformato un'idea in una soluzione che, a 7 anni di distanza, è usata da quasi 1 milione di siti web al giorno.  Li ho visti costruire una squadra unica, mettendo insieme talenti incredibili da tutto il mondo e lasciando un segno nello spazio SMB. È un'azienda di cui ho sempre ammirato passione, creatività e spinta, e posso dire che questa unione era il mio sogno da tanto tempo. 

Ma perché per me e per il team di Contentsquare significava così tanto? E soprattutto, che cosa significa per i creatori di esperienze o per chi lavora interagendo con le aziende online? In altre parole: cosa significa per il mondo?

Una visione condivisa, due approcci unici

Le nostre vite si stanno spostando sempre più online e il nostro bisogno comune di esperienze digitali appassionanti cresce di pari passo. Sia in Contentsquare che in Hotjar, abbiamo capito subito che per realizzare questo tipo di esperienze dovevamo dare alle persone che ci lavorano una comprensione migliore e più profonda dei propri clienti. Dopotutto, chi meglio di loro sa cosa funziona e cosa no, con gli utenti finali? Contentsquare aiuta le aziende di tutto il mondo ad affrontare questa sfida dal 2012, mentre Hotjar dal 2014. 

Se ci guardiamo indietro, le visioni delle nostre due aziende erano molto simili, ma ciascuno si è approcciato a questa missione da un punto diverso. Contentsquare ha sviluppato la sua soluzione per i clienti enterprise, mentre Hotjar ha costruito un prodotto incentrato sulle necessità di imprenditori e PMI. Due approcci differenti che, in fondo, avevano come obiettivo comune la democratizzazione degli insight sui dati e una maggiore resa qualitativa del tempo che trascorriamo online. 

Mettendo insieme questi due approcci, otteniamo una soluzione in grado di servire il mercato end-to-end che non lascia indietro nessun cliente, perché crediamo che tutte le esperienze digitali debbano essere straordinarie, indipendentemente dalle dimensioni dell'azienda dietro ad esse.

Siamo focalizzati sui clienti e diamo priorità ai team

Non solo perché le nostre visioni sono allineate. 

Le aziende che dichiarano di avere come valore il focus sui clienti sono molte, di questi tempi, ma la cosa che mi ha colpito di Hotjar è la centralità del successo dei clienti nella loro innovazione, molto simile alla nostra in Contentsquare. Nel manifesto dei loro valori aziendali, ho trovato una frase che mi è piaciuta particolarmente: "preferiamo essere più veloci nel fornire valore, piuttosto che essere perfetti. Abbiamo scelto il progresso rispetto alla perfezione". Qui a Contentsquare, anche noi vediamo la nostra tecnologia come una soluzione in evoluzione che migliora con i feedback dei nostri clienti e diventa sempre più intelligente con i nostri investimenti sui prodotti. A volte diciamo che abbiamo 250 persone nel team di R&D, ma 850 innovatori in tutta l'azienda. Proprio come Hotjar, anche noi diamo grande valore all'apprendimento e alla creazione, e vogliamo essere sempre un passo avanti (o anche di più) rispetto alle sfide dei nostri clienti, di modo che non abbiano successo solo nelle sfide di oggi, ma che siano preparati per quelle di domani, del mese prossimo e oltre.

In poche parole, magari serviamo un pubblico diverso, ma siamo ugualmente volti a offrire valore a tutti i nostri partner, grazie alla nostra totale dedizione condivisa al successo dei nostri clienti. 

Un'altra cosa che ho sempre ammirato, di Hotjar, è la forte cultura che hanno costruito intorno alle persone. Anche in Contentsquare è sempre stata una nostra priorità e, ora che stiamo per iniziare questo cammino insieme, scoprire le sinergie fra i nostri team, così come le differenze che ci rendono unici, è stata una grande gioia. A Contentsquare non cerchiamo dipendenti che "si adattino" alla nostra cultura, ma persone in grado di arricchirla, e abbiamo visto questa stessa apertura in Hotjar. Al momento, nel team di Contentsquare contiamo rappresentanti di 57 diverse nazionalità, mentre i nostri colleghi di Hotjar vivono e lavorano in 33 paesi diversi. Pensare a quando eravamo solo un paio di persone a Parigi e vedere che siamo diventati un'azienda globale è qualcosa di magico.

Un sogno, ma anche una responsabilità

Credo che l'unione di Contentsquare e Hotjar sia una manna dal cielo nel mondo SaaS. A entrambi interessa la stessa cosa: garantire per tutti un'esperienza online straordinaria, e vogliamo raggiungere questo obiettivo allo stesso modo: mettendo al cuore di tutto ciò che facciamo e costruiamo i bisogni dei nostri clienti, per creare un posto in cui le persone vogliano rimanere per crescere.

Unendo le forze, riusciremo a collaborare con ancora più aziende, marche e imprenditori, certo, ma la cosa ancora più importante sarà la nostra capacità di creare un impatto positivo nella nostra società digitale. In Contentsquare, vogliamo fare la nostra parte per costruire un mondo digitale più inclusivo su cui tutti possano contare e che tutti possano apprezzare, indipendentemente dalle loro capacità. Abbiamo in mente un mondo in cui ogni sito, app o esperienza online sia veramente accessibile a tutti. Abbiamo già fatto un grande passo in quella direzione con l'acquisizione di AdaptMyWeb, ma sappiamo bene che c'è ancora molto da fare e siamo pronti per affrontarlo.

Stiamo anche aiutando le marche a costruire una maggiore fiducia digitale con i propri clienti, spostandoci insieme in un mondo che richiede una responsabilità sempre maggiore riguardo alla protezione dei dati. Di recente abbiamo annunciato la nostra soluzione senza cookie e, di qui in avanti, Contentsquare e Hotjar lavoreranno insieme per aiutare le aziende a soddisfare le esigenze di privacy dei propri clienti nell'era digitale.

C'è tanto da fare per costruire e migliorare, ma la buona notizia è che, quando si tratta di creare esperienze digitali che i vostri clienti ameranno, ora siamo qui per voi. Insieme.